PACCO …. DOPPIO PACCO ….. E CONTROPACCOTTO …… I “BIDONI” VIOLA

Alessandro Zagano viene acquistato dalla Fiorentina nel 1979  unico acquisto del calciomercato viola di quell’estate

In Toscana è inizialmente titolare debuttando nella massima serie il 16 settembre 1979 contro l’Udinese. A causa dell’avvio negativo di stagione della squadra perde progressivamente il posto , e conclude la stagione con 15 presenze in campionato e 4 in Copp Italia. Ceduto alla Pistoiese  neopromossa in serie A

ZAGANO
ZAGANO
ZAGANO
ZAGANO
ZAGANO
ZAGANO

 

Diego Vicente Aguirre

per la squadra viola, non disputerà mai partite di campionato, prendendo solo parte alla Coppa Italia

L’esordio avviene il 24 agosto 1988 allorché l’attaccante gioca titolare – sul campo di Pistoia – contro l’Avellino (vittoria per 1-0)

Subentrerà nel derby col Pisa (perso per 4-2)e nell’incontro del successivo 31 agosto con l’allora Virescit di Bergamo, giocato sempre a Pistoia; in quest’ultima occasione Diego segnerà il suo unico gol in Italia. L’ultima apparizione sarà contro l’Ancona, prima della sua definitiva cessione

AGUIRRE
AGUIRRE
AGUIRRE
AGUIRRE
AGUIRRE ED ERIKSSON
AGUIRRE ED ERIKSSON

Claudio Ricciarelli

Cresciuto nello Spezia, ottiene una promozione in Serie C2 con il Pietrasanta aggiudicandosi il titolo di capocannoniere con 22 reti, passando quindi alla Fiorentina in Serie A, dove l’attaccante di Carrara riesce a scendere in campo in 4 occasioni (esordio in massima serie il 30 settembre 1979 in occasione del pareggio interno col Napoli.

L’anno dopo viene ceduto in Serie C2 alla Rondinella.

La sua carriera prosegue così in C fino alla discesa nei dilettanti.

RICCIARELLI
RICCIARELLI
RICCIARELLI
RICCIARELLI
RICCIARELLI
RICCIARELLI

 

 

Mario Ariel Bolatti 

Il 19 gennaio del 2010 viene acquistato dalla Fiorentina che versa nelle casse del Porto circa 3,8 milioni di euro per la compartecipazione, mentre il resto del cartellino del calciatore rimane al procuratore Marcelo Simonian. Il centrocampista firma con la società viola un contratto di 4 anni più un’opzione per il quinto . Esordisce in Serie A il 24 gennaio nella trasferta siciliana persa per 3 a 0 contro il Palermo, entrando all’84’ al posto di  Montolivo

L’8 febbraio 2011, viene ceduto a titolo definitivo all’Internacional, che lo preleva con la stessa cifra che la Fiorentina aveva versato un anno prima

BOLATTI
BOLATTI
BOLATTI
BOLATTI
BOLATTI
BOLATTI

 

 

Santiago Martín Oliveira Silva detto el Tanque

Il 31 agosto 2011 viene acquistato dalla Fiorentina, che paga la clausola recissoria presente nel contratto con il Vélez Sarsfield, per 2,5 milioni di euro e così si assicura il giocatore, come alternativa ad Alberto Gilardino, firmando un contratto biennale e tornando così in Italia dieci anni dopo la breve esperienza in Veneto. Viene accolto fra l’entusiasmo generale, lui dice di ispirarsi niente meno che a Batistuta, promette di segnare tanti gol e come se non bastasse, per dimostrare di avere le spalle larghe sceglie di indossare la maglia numero 10. Scelta che si rivelerà un boomerang: 12 presenze, un solo gol. L’esordio in Serie A avviene l’11 settembre 2011 in Fiorentina-Bologna terminata 2-0, subentrando nel secondo tempo ad Alberto Gilardino. Mette a segno il suo primo ed unico gol in Serie A nella partita di campionato del 4 dicembre contro la Roma, segnando su calcio di rigore il 3-0 finale in favore dei toscani. Del resto è un corpo estraneo alla squadra. Se ne accorge il giocatore e se ne accorge la dirigenza, che decidono di comune accordo che quattro mesi possono bastare: a gennaio viene rispedito in Argentina.

EL TANQUE SILVA
EL TANQUE SILVA
EL TANQUE SILVA
EL TANQUE SILVA

 

 

Giuliano Bertarelli  Nel 1976-1977 arrivo’ in Toscana,per giocare nella Fiorentina. Nel sodalizio viola disputò una stagione e l’anno dopo venne ceduto al Pescara dove spese gli ultimi anni della sua carriera professionistica contribuendo alla promozione della compagine biancoceleste in Serie A. Proseguì l’attività agonistica a livello dilettantistico, in prima divisione, nel Biagio Nazzaro.

BERTARELLI
BERTARELLI
BERTARELLI
BERTARELLI
BERTARELLI
BERTARELLI

 

Diego Fernando Latorre   Nel 1992 arriva a Firenze, pagato 3,5 miliardi di lire, dove viene impegnato in due occasioni; in quella stagione la Fiorentina retrocede in Serie B.

DIEGO LATORRE
DIEGO LATORRE

 

 

DIEGO LATORRE
DIEGO LATORRE

 

Giuseppe Novellino Ha militato prevalentemente nelle serie minori italiane, con l’eccezione della stagione 1980-1981, nella quale ha disputato 6 incontri in Serie A con la maglia della Fiorentina (esordio in massima serie il 18 gennaio 1981, in occasione della sconfitta interna nel derby toscano con la Pistoiese).

GIUSEPPE NOVELLINO
GIUSEPPE NOVELLINO

 

Gian Filippo Reali 

Nell’estate 1979, contro la sua volonta’ viene ceduto da Antonio Sibilia all’Atalanta, dove disputa un campionato di Serie B e l’inizio del successivo torneo; nell’ottobre del 1980 torna in Serie A, acquistato dalla Fiorentina, con cui disputa altri 12 incontri in massima serie .

L’anno successivo va alla SPAL in Serie B   in una stagione chiusa dai ferraresi con la retrocessione.

gian filippo reali

 

MARCO ROSSI ….

Inizia la carriera nel 1995-96 nella Lucchese in Serie B, dove gioca fino al 1998, quando passa alla Salernitana (in Serie A). Nel 2000 passa alla Fiorentina dove gioca 2 stagioni e realizza una rete. Nel gennaio 2002, insieme a Nuno Gomes, chiede la rescissione del contratto dalla Fiorentina, in piena crisi societaria, per il mancato pagamento di 25.000 euro in premi partita. Il gesto, che equivale praticamente alla richiesta di messa in mora della società viola, è vissuto come la rottura di un patto d’onore dai suoi compagni e come un tradimento dai tifosi viola. Nel 2002 passa al Como (sempre in serie A).

marco rossi
marco rossi

 

 

Márcio Roberto dos Santos Dopo i Mondiali 1994 venne acquistato dalla Fiorentina per 5,5 miliardi di lire; inoltre, il presidente Vittorio Cecchi Gori gli promise una cena con Sharon Stone (di cui il brasiliano è un grande fan) se fosse arrivato a quota 9 reti (7 secondo lo stesso giocatore). Márcio Santos giocò la Serie A 1994-1995, venendo impiegato da titolare, per un totale di 32 presenze e 2 gol (al Napoli e al Torino), oltre a 2 autogol contro il Bari e il Torino. A fine stagione la Fiorentina arriva al decimo posto; non avendo rispettato appieno le aspettative,  venne ceduto all’Ajax

marcio santos
marcio santos

 

 

FABRIZIO FICINI   …  La sua carriera è passata in maggior parte nella squadra toscana di Empoli (14 stagioni, cinque in Serie A, quattro in Serie B e cinque in Serie C1, con all’attivo tre promozioni in massima serie), all’infuori di tre esperienze: alla Fiorentina, al Bari ed alla Sampdoria (in due differenti periodi).

FICINI
FICINI
FICINI
FICINI

 

Savio Nsereko Il 31 agosto 2009 viene acquistato a titolo definitivo dalla Fiorentina nell’ambito dello scambio con Manuel da Costa.[ l West Ham, oltre ad un conguaglio di 3 milioni di euro, avrà diritto al 50% dell’incasso in caso di una futura cessione da parte della Fiorentina. Poiché nella prima parte della stagione non riesce a trovar spazio in squadra venendo convocato una sola volta alternandosi con la Primavera, il 18 gennaio 2010 viene ceduto al Bologna con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà a fine stagione.

SAVIO NSEREKO
SAVIO NSEREKO

 

Stefano Rebonato 

Nella stagione 1986-1987

si impone come protagonista assoluto, diventando capocannoniere del campionato di Serie B segnando 21 gol, nessuna su rigore (massimo numero di reti segnate da un calciatore in B dai tempi di Paolo Rossi col Lanerossi Vicenza) contribuendo in prima persona alla vittoria del campionato e alla conseguente terza promozione in Serie A del Pescara nella sua storia.

La stagione successiva viene ceduto alla Fiorentina in Serie A, giocando non molto, andò a segno in 2 occasioni (alla Juventus e alla Roma). A fine stagione viene pertanto ceduto al Catanzaro, dove disputa due stagioni fra i cadetti piuttosto contraddittorie

REBONATO
REBONATO
REBONATO
REBONATO

 

Manuel Marouan da Costa Trindade Senoussi

da Costa con la maglia dellaFiorentina

Il 29 gennaio 2008 il suo cartellino è stato acquistato dalla Fiorentina per una cifra pari a 4,5 milioni dieuro ed ha firmato un contratto quinquennale.

DA COSTA
DA COSTA

L’esordio in maglia viola e in Serie A è avvenuto però solo nella stagione successiva, il 14 settembre 2008 nell’incontro vinto dal Napoli per 2-1 sulla Fiorentina.

 

Keirrison de Souza Carneiro Il 1º febbraio 2010 viene prelevato in prestito biennale dalla Fiorentina, con diritto di riscatto fissato a 14 milioni di euro. Debutta in maglia viola negli ultimi minuti della partita Fiorentina-Roma del 7 febbraio 2010, persa per 1-0 dai padroni di casa. Il 27 febbraio, segna il suo primo gol in Serie A allo Stadio Olimpico contro la Lazio (1-1), al 92º minuto, portando al pareggio la sua squadra.  Il 10 aprile, nell’anticipo serale Fiorentina-Inter, finita poi 2-2, gioca la sua prima partita da titolare con la maglia viola, e segna il gol del momentaneo vantaggio per 1-0. 

KEIRRISON
KEIRRISON

 

Vlada Avramov  

la Fiorentina acquista il suo cartellino dal Vicenza il 5 giugno 2006 per 1.200.000 €

AVRAMOV
AVRAMOV
AVRAMOV
AVRAMOV

Alla fine di agosto, avendo davanti portieri più esperti quali Sébastien Frey e Bogdan Lobonț, viene ceduto in prestito al Treviso di cui diventa subito titolare, disputando 38 incontri di buon livello a difesa della porta biancoceleste.

Rientrato a Firenze, diventa il secondo portiere della formazione viola, debuttando in Serie A il 17 febbraio 2008 nel corso di Fiorentina-Catania 2-1. Il 4 novembre 2009 esordisce in Champions League nella gara tra Fiorentina e il Debrecen, vinta dai Viola per 5-2. Nella stagione 2010-2011 diventa il terzo portiere dopo Sébastien Frey e Artur Boruc, e il quarto con l’arrivo a gennaio di Neto.

 

 

Giovanni Bertini   Saranno dieci le sue presenze con la maglia gigliata prima del trasferimento al Catania nel 19761977 

GIOVANNI BERTINI
GIOVANNI BERTINI
GIOVANNI BERTINI
GIOVANNI BERTINI

 

Rufo Emiliano Verga  Alla  Fiorentina solo 4 presenze  non trova continuità anche a causa di problemi fisici che ne limitano le prestazioni.

verga
verga

 

Anderson Luís de Abreu Oliveir 

Con l’arrivo di David Moyes al Manchester United, trova sempre meno spazio nelle tattiche del nuovo allenatore. Il 18 gennaio 2014 si trasferisce così in prestito alla Fiorentina, con diritto di riscatto fissato a 6,5 milioni di euro.

ANDERSON
ANDERSON

Esordisce in maglia viola il 26 gennaio nella gara di campionato Fiorentina-Genoa (3-3), entrando al 74′ al posto di Alberto Aquilani.

 

Ernesto Calisti    due stagioni alla Fiorentina nella massima serie dove però gioca poco, mentre gioca con più continuità nelle cinque stagioni in cui indossa la maglia del Verona con cui retrocede in B 

CALISTI
CALISTI
CALISTI
CALISTI

 

Enzo Gambaro  nel 1994 passa  allaFiorentina, dove rimane per pochi mesi prima di trasferirsi alla Reggiana, con cui retrocede in Serie B.

GAMBARO
GAMBARO

 

 

Anthony Vanden Borre 

Nella primavera del 2007 la Fiorentina comincia a monitorarlo con insistenza; l’interesse viene confermato anche dal direttore sportivo della società gigliata Pantaleo Corvino. L’ufficialità dell’acquisto arriva solo a fine stagione, il 3 giugno, quando viene annunciata della società viola anche la firma di un quinquennale da parte del giovane terzino, che quindi lascia i belgi dell’Anderlecht dopo aver vinto tre campionati.

Dopo aver saltato le prime partite anche a causa di alcuni problemi personali, Vanden Borre esordisce in Serie A ed in maglia viola il 7 ottobre 2007, quando subentra a Pazzini al 67′ di Fiorentina-Juventus, terminata poi col punteggio di 1-1.

VANDEN BORRE
VANDEN BORRE

Trovando poco spazio negli schemi di Cesare Prandelli nella prima parte della stagione, il 22 gennaio viene ufficializzata la cessione del calciatore in compartecipazione al Genoa, nell’ambito dello scambio con Papa Waigo N’Diayè

 

Paul Michael Okon Engstler   gioca 11 partite con la casacca viola nella stagione 19992000, senza però lasciare il segno.

OKON
OKON

 

Javier García Portillo non trovando più spazio nel Real Madrid, viene ceduto in prestito alla Fiorentina: Mqui segna un gol in 11 presenze e il 13 gennaio torna al Real Madrid

PORTILLO
PORTILLO

 

Yohan Benalouane Il 1º febbraio 2016 passa in prestito alla Fiorentina per 300.000 euro, con diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro. 

BENALOUANE
BENALOUANE

Ma in quei 6 mesi alla Viola non scenderà mai in campo neanche solo per un minuto.

 

Joshua Brillante Il 14 luglio 2014 viene ufficializzato il suo passaggio a titolo definitivo alla Fiorentina per 1 milione di euro firmando un contratto biennale con opzione per il terzo . Esordisce in maglia viola il 31 agosto seguente nella gara di campionato Roma-Fiorentina (2-0).

BRILLANTE
BRILLANTE

 

Alberto Facundo Costa, detto Tino 

Il 18 gennaio 2016 il giocatore passa in prestito alla Fiorentina fino al 30 giugno 2016, con diritto di riscatto fissato a 1,5 milioni dieuro.

Esordisce in maglia viola il 24 gennaio nella partita di campionato Fiorentina-Torino (2-0), entrando al 67′ al posto di Josip Iličič.   

tino costa
TINO COSTA
TINO COSTA
TINO COSTA

 

Davide Carrus

in Serie B alla Fiorentina nel gennaio 2004, scambiato con Luis Helguera Frenato da un lungo infortunio . In viola gioca 5 partite e segna un gol su rigore all’ultima giornata del campionato cadetto 2003-2004, proprio al Cagliari nella sconfitta per 3-1 della sua squadra 

carrus
CARRUS

. Partecipa anche allo spareggio promozione dei gigliati contro il Perugia, che segnerà il ritorno in massima serie della Fiorentina.

 

José Ignacio Castillo Álvarez 

Il 20 luglio 2009, per 900.000 euro, si trasferisce alla Fiorentina, con cui sottoscrive un contratto biennale. Esordisce in Champions League il 9 dicembre 2009 nella partita Liverpool-Fiorentina, vinta dai viola per 2-1.

Segna il suo unico gol in maglia viola il 10 gennaio 2010 contro il Bari, realizzando il definitivo 2-1 senza esultare e tornando a occhi lucidi a centrocampo, sfogo per le continue critiche ricevute durante la permanenza alla squadra viola

CASTILLO
CASTILLO

 

Luis Helguera Bujía alla Fiorentina, impegnata nella rincorsa alla promozione in A, gioca solo 10 partite a causa di un infortunio e di qualche prestazione sottotono, per poi passare, nel mercato invernale, in prestito all’Ancona

HELGUERA
HELGUERA

 

Marko Marin Il 18 agosto 2014 viene ceduto alla Fiorentina con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro. Esordisce in maglia viola il 23 ottobre nella partita di Europa League PAOK Salonicco-Fiorentina (0-1), subentrando al 77′ al posto di Josip Iličič. Segna il suo primo gol con i viola il 27 novembre nella gara di Europa League Guingamp-Fiorentina (1-2). Si ripete l’11 dicembre sempre in Europa League segnando il gol del 2-1 contro la Dinamo Minsk allo stadio Franchi. Chiude la parentesi italiana nel gennaio 2015, senza esordire in Serie A.

MARIN
MARIN

 

 

 

Alessandro Vitali  A Firenze la piazza lo vide protagonista, assieme alla squadra, di un campionato negativo nel quale la Fiorentina si salvò solo all’ultima giornata. A sua parziale giustificazione una seria pubalgia che lo tormentò a lungo condizionandone notevolmente il rendimento.

ALESSANDRO VITALI
ALESSANDRO VITALI

 

 

 

 

ALESSANDRO VITALI
ALESSANDRO VITALI

 

Giōrgos Vakouftsīs Inizia il suo iter sportivo nelle file del Panathinaikos, nel 1998-1999, senza scendere in campo. A settembre passa alla Fiorentina, nel campionato italiano, e vi resta fino al 2002 sommando 9 presenze culminate con il fallimento e la retrocessione in Serie C2.

VAKOUFTSIS
VAKOUFTSIS
VAKOUFTSIS
VAKOUFTSIS

 

Pietro Gerardo Maiellaro  Trasferitosi alla Fiorentina per 4,2 miliardi di lire, segna 4 gol in 25 presenze. Con i viola gioca solo per una stagione, chiudendo nel 1992 la sua avventura nella massima serie

MAIELLARO
MAIELLARO

 

Oleksandr Pavlovyč Jakovenko  

Rimasto svincolato dall’Anderlecht, il 22 maggio 2013 viene tesserato dalla società italiana della Fiorentina, con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2016. Esordisce in maglia viola il 15 settembre nella gara di campionato Fiorentina-Cagliari (1-1), entrando al 51′ al posto di Mario Gómez.

Il 31 gennaio 2014 si trasferisce in prestito al Málaga.  ma a fine stagione non viene riscattato dalla società spagnola e così ritorna allaFiorentina. Nella stagione successiva non trova nessun spazio nella squadra gigliata e così il 2 febbraio 2015, a chiusura della sessione invernale di calciomercato, si trasferisce a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2015 in Eredivisie all’ADO Den Haag. Il 5 aprile 2014 trova il suo primo gol con la nuova maglia nella vittoriosa trasferta per 3-2 contro l’Excelsior Rotterdam.

Rientra a Firenze per la stagione 2015-2016, ma la Fiorentina non lo inserisce né nella lista dei 25 della Serie A né in quella UEFA. Si trova così praticamente fuori squadra trovando spazio solo con la formazione Primavera con cui conta una presenza e un go .

Il 1° febbraio 2016 rescinde con sei mesi d’anticipo il contratto con la Fiorentina. Il giorno successivo, a undici anni di distanza, torna in patria firmando con la Dinamo Kiev. 

jakovenko
jakovenko

 

Maurizio Iorio Nel 1985 passa alla Fiorentina per quattro miliardi di lire : in viola si accentua il declino delle prestazioni , e anche in questo caso realizza un unico gol in tutta la stagione

jorio
jorio

 

Hidetoshi Nakata   La stagione 2004-2005 fu opaca per il giapponese, che coi nuovi colori viola della Fiorentina non brillò né segnò, finendo spesso relegato in panchina.

nakata
nakata

 

Houssine Kharja Il 18 agosto 2011 viene acquistato in compartecipazione per 2,5 milioni di euro dalla Fiorentina, firmando un contratto biennale con opzione per il terzo anno da 1,3 milioni a stagione  La stagione in maglia viola è negativa, a causa di difficoltà ambientali e legate allo spogliatoio , ed è poco impiegato dall’allenatore Delio Rossi . Il 23 giugno 2012 né il Genoa né la Fiorentina presentano buste per la risoluzione della comproprietà, e il giocatore rimane alla squadra toscana; il 10 luglio successivo Kharja rescinde contestualmente il contratto 

kharja
kharja

 

 

Panagiōtīs Geōrgios Kone Il 1º febbraio 2016 passa in prestito alla Fiorentina, con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro. Esordisce il 10 aprile nella gara di campionato Empoli-Fiorentina (2-0). 

kone
kone

 

Andrea Lazzari 

Il 22 luglio 2011 viene acquistato dalla Fiorentina a titolo di compartecipazione per 3 milioni di euro firmando un contratto della durata di tre anni, con un’opzione sul quarto anno, da circa 800 000 euro a stagione.  Il 30 ottobre 2011 decide la sfida interna contro il Genoa (1-0), siglando il suo primo gol in maglia viola.

Il 25 aprile 2012 un suo gol nei minuti di recupero decide la sfida allo stadio Olimpico contro la Roma (1-2) regalando ai viola un successo che in casa giallorossa mancava da vent’anni.

Il 23 giugno 2012, dopo non aver trovato un accordo per la risoluzione della comproprietà, la Fiorentina lo riscatta alle buste,  per 1,5 milioni di euro. 

lazzari
lazzari

 

Guillermo Amor Martínez  alla fiorentina dal 1998 al 2000 per un totale di 24 presenze  e 0 goal

MOR
AMOR

 

Marius Mihai Lăcătuș Partecipa ai Mondiali di Italia ’90 con la Nazionale rumena, che viene eliminata dall’Irlanda agli ottavi. Nella stessa estate passa alla Fiorentina di Mario Cecchi Gori, acquistato per 3 miliardi di lire. 

LACATUS
LACATUS

Nel 1991 viene ceduto al Real Oviedo, poi nel 1993 torna in patria, nella Steaua, dove per sette stagioni è capitano e per la quale vince altri 5 campionati e 3 coppe nazionali

 

 

Leandro Câmara do Amaral Nell’estate del 2000 viene acquistato dalla Fiorentina di Vittorio Cecchi Gori, che paga il suo cartellino circa 3,8 miliardi di lire, mentre al giocatore viene fatto firmare un contratto quadriennale di 3,5 miliardi di lire a stagione 

LEANDRO
LEANDRO

 Dopo un buon inizio, il calciatore si perde e inanella una serie di prestazioni che convincono la società gigliata a lasciarlo tornare in Brasile in prestito al Grêmio la stagione successiva, per poi cederlo definitivamente al São Paulo nel gennaio del 2002.

 

Arturo Lupoli 

Il 26 febbraio 2007 sottoscrive un contratto quinquennale con la Fiorentina. Esordisce con i viola l’11 dicembre 2007 in Ascoli-Fiorentina (1-1), partita valida per l’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, subentrando all’inizio della ripresa a Giampaolo Pazzini.

Il 21 gennaio 2008 passa in prestito al Treviso,

LUPOLI
LUPOLI

 

 

Domenico Morfeo 

In due stagioni a Firenze totalizzò 26 presenze e 5 gol.

Nelle stagioni successive fu preso inizialmente dal Milan, dove ebbe gli stessi problemi di Firenze in quanto non trovò spazio neanche aMilano. Con i rossoneri il bottino fu di sole 11 presenze; nella prima parte della stagione successiva andò in prestito al Cagliari, dove collezionò 5 presenze con un’unica rete.

Con il mercato riparatore di gennaio venne girato in prestito al Verona, sempre in Serie A, allenata da Cesare Prandelli, conosciuto ai tempi delle giovanili dell’Atalanta: con la maglia gialloblù realizzò 5 reti in 10 presenze, contribuendo così alla salvezza della squadra scaligera.

Nella stagione 2000-2001 tornò a Firenze di passaggio, poiché la Fiorentina decise di cederlo nuovamente in prestito. Tornato all’Atalanta totalizzò 17 presenze e 5 reti. La stagione successiva terminò con la retrocessione della squadra, in cui Morfeo totalizzò 18 presenze e 2 reti. La società viola fallì poi nell’estate del 2002 e Morfeo si ritrovò svincolato.

morfeo
morfeo
MORFEO
MORFEO
Precedente LODE A TE DINO PAGLIARI Successivo FLORENTIA VIOLA